Concorsi 1031 posti di lavoro: Ministero della Giustizia bando mobilità

gazzetta ufficiale concorsiNuovo concorso presso il Ministero della Giustizia riservato a laureati e diplomati. Il Ministero della Giustizia ha aperto un bando con lo scopo di coprire 1031 posti di lavoro tramite la procedura di mobilità. I posti di lavoro sono riservati agli Uffici Giudiziari. Il bando si rivolge a cancellieri, funzionari, assistenti da inserire il varie sedi italiane. Il contratto di lavoro sarà a tempo indeterminato.

SEDI DI LAVORO

Ecco le sedi di lavoro interessate dal concorso: L’Aquila, Lecce, Messina, Milano, Napoli, Milano, Palermo, Perugia, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Salerno, Sassari, Taranto, Torino, Trieste, Venezia, Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Caltanissetta, Campobasso, Catania, Catanzaro, Firenze, Genova.

POSTI DI LAVORO MESSI A CONCORSO

– n. 29 cancellieri – area II;
– n. 7 assistenti informatici;
– n. 160 assistenti giudiziari;
– n. 88 direttori amministrativi;
– n. 739 funzionari giudiziari;
– n. 8 funzionari contabili;

 REQUISITI RICHIESTI

  1. essere dipendente di ruolo, con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, in una delle Pubbliche Amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i., ovvero in uno dei Dipartimenti del Ministero della Giustizia diversi dall’Organizzazione giudiziaria, soggetti a regime di limitazione delle assunzioni di personale a tempo indeterminato, espressamente dichiarata dall’amministrazione di provenienza del medesimo dipendente;
  2. appartenere, nell’ambito di una stessa figura professionale, ad area e profilo professionale corrispondente a quello per il quale si intende proporre domanda di trasferimento, secondo quanto precisato nel successivo articolo 3 e così come specificato nella descrizione dei singoli profili professionali riportati all’articolo 7;
  3. non avere in corso procedimenti penali pendenti e non aver riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto di lavoro con Pubbliche Amministrazioni;
  4. non avere in corso procedimenti disciplinari e non aver subito sanzioni disciplinari nei due anni precedenti la data di scadenza del presente avviso;
  5. godimento dei diritti civili e politici;
  6. avere già superato il periodo di prova presso l’Amministrazione di appartenenza,

Esclusione dal concorso:
Tutti i dipendenti in servizio a tempo pieno e indeterminato già assunti ai sensi dell’art. 3 e 18 della legge 68/1999, in quanto presso l’Amministrazione della Giustizia l’aliquota riservata a tali categorie risulta completa.

COME FARE DOMANDA

La domanda di partecipazione va compilata come indicato nel bando e indirizzata a:

Ministero della Giustizia
Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria del Personale e dei Servizi
Direzione Generale del Personale e della Formazione
Ufficio III Concorsi e Assunzioni
Via Arenula n. 70
00186 ROMA

Modalità di inoltro:

  • mediante consegna diretta al Ministero della Giustizia – Via Arenula n. 70 ROMA nei giorni dal lunedì al venerdì: dalle ore 08:30 alle ore 13:30 e dalle ore 14:00 alle ore 16:50; il sabato dalle ore 8:30 alle ore 12:50.
  • spedita a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento.
  • inviata al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC): mobilitagiustizia.dog@giustiziacert.it

Informazioni ufficiali:

1031 posti di lavoro (mobilità) Ministero della Giustizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *