Concorso Carabinieri 2015 per Tenenti

carabineriE’ stato avviato un nuovo concorso nei Carabinieri, il concorso è riservato a laureati. Il nuovo concorso Carabinieri 2015 ha lo scopo di immettere nell’Arma 8 Tenenti. La domanda di partecipazione può essere inviata fino al 9 marzo 2015. I candidati risultati idonei saranno inseriti nel ruolo di Tenente in servizio permanente nel ruolo tecnico /logistico.

CONCORSO CARABINIERI: REQUISITI RICHIESTI

1. Al concorso possono partecipare, per una sola specialità/specializzazione, i cittadini italiani che,
alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande, indicata nel successivo art. 3,
comma 1:
a) non abbiano superato il giorno di compimento del:
1) 40° anno di età, se Marescialli dell’Arma dei Carabinieri che hanno riportato nell’ultimo
biennio la qualifica finale non inferiore a “superiore alla media”;
2) 34° anno di età, se Ufficiali in Ferma Prefissata che hanno completato un anno di
servizio e se Ufficiali Inferiori delle forze di completamento. Non rientrano in tale
categoria gli Ufficiali di Complemento che sono stati richiamati, a mente dell’art. 1255
del Decreto Legislativo 15 marzo 2010, n. 66, per addestramento finalizzato
all’avanzamento nel congedo;
3) 32° anno di età, se non appartenenti alle precedenti categorie.
Eventuali aumenti dei limiti di età previsti dalle vigenti disposizioni di legge per
l’ammissione ai pubblici impieghi non trovano applicazione;
b) godano dei diritti civili e politici;
c) siano in possesso di una delle seguenti lauree magistrali/specialistiche e specializzazioni:
1) per la specialità psicologia: psicologia. I concorrenti dovranno, inoltre, essere in possesso
dell’abilitazione all’esercizio della professione di psicologo;
2) per la specialità sanità – medicina: medicina e chirurgia. I concorrenti, inoltre, dovranno
aver conseguito il diploma di abilitazione all’esercizio della professione di medico
chirurgo;
3) per la specialità telematica – specializzazione informatica: informatica, ingegneria
informatica, ingegneria elettronica, ingegneria delle telecomunicazioni, ingegneria
gestionale.
Saranno ritenuti validi anche i diplomi di laurea conseguiti secondo il precedente
ordinamento, sostituiti dalle predette lauree magistrali/specialistiche, come previsto dal
Decreto Ministeriale 9 luglio 2009 e successive modifiche e integrazioni. Inoltre, saranno
considerati validi eventuali diplomi di laurea equipollenti secondo il precedente
ordinamento. Allo scopo, gli interessati avranno cura di esibire il relativo provvedimento di
equipollenza all’atto della presentazione alla prima prova del concorso.
La partecipazione al concorso dei candidati che hanno conseguito all’estero il titolo di studio
prescritto è subordinata al riconoscimento da parte del Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca dell’equipollenza del titolo stesso a uno dei titoli
precedentemente indicati. All’uopo gli interessati avranno cura di esibire l’attestazione di
equipollenza al titolo di studio previsto in Italia all’atto della presentazione alla prima prova
del concorso;
d) non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica
Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a
seguito di procedimento disciplinare ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente
arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia, per motivi disciplinari o di inattitudine alla
vita militare, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psico-fisica;
e) non siano stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena
su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non
siano in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi, né si trovino in
situazioni incompatibili con l’acquisizione ovvero la conservazione dello stato di Ufficiale
dell’Arma dei Carabinieri;
f) non siano stati sottoposti a misure di prevenzione;
g) non siano stati dichiarati inidonei all’avanzamento ovvero non vi abbiano rinunciato negli
ultimi cinque anni di servizio (solo se militari in servizio permanente);
h) abbiano tenuto condotta incensurabile;
i) non abbiano tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non
diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione Repubblicana e alle ragioni
di sicurezza dello Stato;
j) abbiano riportato, nel biennio antecedente la data di scadenza del termine di presentazione
delle domande, la qualifica di almeno “superiore alla media” o giudizio corrispondente (solo
per gli appartenente al ruolo ispettori dell’Arma dei Carabinieri che hanno superato il giorno
di compimento del 32° anno di età alla data di scadenza del termine di presentazione delle
domande, di cui al successivo art. 3, comma 1). Il difetto di detto requisito determinerà
l’esclusione del concorrente;
k) se concorrenti di sesso maschile, non abbiano prestato servizio sostitutivo civile ai sensi
della Legge 8 luglio 1998, n. 230, a meno che abbiano presentato apposita dichiarazione
irrevocabile di rinuncia allo status di obiettore di coscienza presso l’Ufficio Nazionale per il
servizio civile non prima che siano decorsi almeno cinque anni dalla data in cui sono stati
collocati in congedo, come disposto dall’art. 636 del Decreto Legislativo 15 marzo 2010, n.
66. In tal caso, la dichiarazione potrà essere esibita all’atto della presentazione alla prima
prova del concorso.
2. Il conferimento della nomina ai vincitori del concorso indetto con il presente decreto e
l’ammissione dei medesimi al prescritto corso formativo sono subordinati al riconoscimento del
possesso:
a) dell’idoneità psico-fisica e attitudinale al servizio militare incondizionato quali Ufficiali in
servizio permanente dell’Arma dei Carabinieri, da accertarsi con le modalità di cui ai
successivi artt. 11 e 12;
b) dei requisiti di moralità e condotta stabiliti per l’ammissione ai concorsi nella
Magistratura ordinaria, ai sensi dell’art. 26 della Legge 1° febbraio 1989, n. 53.
L’accertamento di tali requisiti sarà effettuato d’ufficio dall’Arma dei Carabinieri con le
modalità previste dalla normativa vigente.
3. I requisiti di cui al comma 1 devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di
presentazione delle domande di partecipazione al concorso, indicato al successivo art. 3, comma
1. Gli stessi, fatta eccezione per quelli di cui alle lett. a) e j), e i requisiti di cui al precedente
comma 2, devono essere mantenuti sino alla data di nomina a Ufficiale in servizio permanente
del ruolo tecnico – logistico dell’Arma dei Carabinieri.

POSTI MESSI A CONCORSO

– 4 posti nel settore psicologia;

– 3 posti nel settore sanità;

– 1 posto nel settore informatica.

MAGGIORI INFORMAZIONI SUL CONCORSO CARABINIERI 2015

Per visualizzare il bando di concorso ufficiale e per conoscere le modalità di invio della domanda di partecipazione alla selezione pubblica è possibile visitare il sito ufficiale dell’Arma dei Carabinieri nella sezione “concorsi pubblici”:

CONCORSI NELL’ARMA DEI CARABINIERI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *